Trading / CFD

DISCLAIMER LEGALE: I contenuti del sito non devono essere considerati sollecitazione al pubblico risparmio, o la promozione di alcuna forma di investimento né di consulenza personalizzata ai sensi del Testo Unico della Finanza, trattandosi unicamente di informazioni standardizzate rivolte al pubblico indistinto (Art. 1 Comma 5 Septies del Decreto Legislativo 58/98, così come modificato dal Decreto Legislativo 167/2007). Il presente sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001. Visti i contenuti (operatività personale dell'autore), esso non rappresenta assolutamente un invito ad acquistare o vendere gli strumenti finanziari trattati. Le performances realizzate nel passato non possono mai costituire alcuna garanzia di eguali rendimenti per il futuro. Ai sensi e agli effetti dell'Art. 187 Ter della Legge "Draghi", si informa altresì che l'autore delle analisi non è iscritto all'Ordine dei Giornalisti e che pertanto detiene o potrebbe detenere i valori mobiliari oggetto dei suoi studi. Per coloro che tradano o intendono tradare in CFD, debbono tenere ben presente che sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva ( per i soggetti non classificati Retail anche superiore al Capitale impegnato); le statische riportano infatti che circa l'80 per cento dei trader al dettaglio incorrono in una perdita quando fanno trading (% variabile a seconda anche della piattaforma/boker utilizzato). È pertanto indispensabile porre l'attenzione sulle proprie conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la propria disponibilità ad utilizzare i CFD datro l'elevato rischio di perdita

Fare trading comporta dei rischi. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 81% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l'elevato rischio di perdita.
"IG potrebbe riconoscere a www.guadagnareitalia.it un compenso per i clienti presentati"


31 dicembre 2018
- Filosofia del Trading - In un mondo dove le aliquote fiscali per le società sono elevate, i costi per la produzione di qualsiasi bene o servizio sono a loro volta spropositati, la concorrenza è agguerrita in ogni settore, e le norme pesano su ogni attività, è bene considerare che il Trading e' soggetto ad un'aliquota di tassazione del 26% in Italia, e a parte pochi costi di transazione derivanti, per quanto concerne le transazioni , dallo spread denaro/lettera che applica il broker il tutto finisce li'. Un'attività dunque soggetta ad un'aliquota del 26% che si può svolgere senza licenze, senza personale, senza costi di produzione, senza doversi alzare alle 5 del mattino per andare in fabbrica o al lavoro, che non costringe a dover stare in ufficio tutto il giorno, un'attività dunque che rende liberi.
Facile? No Semplice.
Vediamo cosa ci sta dietro l'etimogia di queste due parole. La maggior parte di chi legge le poche righe superiori sarà portata a pensare: fosse così Facile lo farebbero tutti. Difatti non è facile, è semplice. In questo mondo nulla è facile, ma diventa semplice quando si ha una preparazione alle spalle. Il panettiere fa il pane. E' facile? Per chi non lo sa fare è difficilissimo. Per lui che lo fa tutte le notti e' semplice, magari non è facile alzarsi in piena notte, e così via per le altre attività/professioni. Ma veniamo alla preparazione: come si impara il TRADING? Magari in una scuola, magari lavorando in una sala operativa di qualche banca, dove la maggior parte degli operatori traccia canali con due linee parallele sui grafici con il computer e impara a memoria "Trend is your friend". Alcuni di questi operatori ottiene a fine anno lauti "benefit", quelli bravi. Gli altri solo lostipendio. C'è da chiedersi perchè quelli bravi fanno soldi o cercano di fare soldi per il loro "padrone", la banca, e non per loro. Perchè se guadagnano lauti premi non fanno trading con i loro soldi, magari visitando qualche citta', facendo una passeggiata o stando su una bella spiaggia semplicemente con uno smart phone o meglio anche con un i pad. La maggior parte di essi non conosce neppure l'Analisi ciclica, non sa quando è tempo di acquistare o quando è tempo di vendere. Voi uscireste di casa con accappatio, costume e infradito per andare a fare il bagno al fiume o al mare a dicembre o a gennaio? Se vivete in Italia non credo. Ma perche'? Semplicemente perchè "non è tempo." Il tempo. Una variabile primaria in matematica finanziaria, forse il perno intorno al quale si muove la maggior parte della matematica finanziaria e attuariale ed anche la nostra vita. Ma nessuno o pochio sanno cosa sia l'analisi ciclica, e quando la studiano invece di farla Semplice, fanno dei programmi e dei grafici talmente complicati in cui ci sono mille variabili: se, se, se, se, e alla fine il risultato lo sai solo dopo. Altri invece hanno dei sistemi e delle formule talmente vincenti che le vendono o le postano addirittura su internet o le insegnano a dei corsi aperti a tutti, basta che paghino. Se Voi aveste dei funghi porcini che nascono ogni anno nella pineta sotto casa, mettereste la mappa su internet per mostrare al mondo come siete stati bravi e fortunati ad individuare quella posizione sotto casa che vi permette di raccogliere funghi porcini senza sforzo e gratis? O vendereste il biglietto per entrare in pineta a raccogliere i vostri funghi? Io no. Non è dunque Facile trovare qualcuno bravo che vi insegni a fare trading davvero, per la vostra vita, per la vostra economia familiare, per la vostra libertà. Ma perchè? Perche forse di quelli bravi ce ne sono pochi, e quelli bravi non vendono formule e magie su internet. Ma alla fine quelli bravi hanno anche loro dei clienti? Forse. O Forse hanno di clienti amici, o degli amici clienti che sono andati da loro con la giusta umilta' e la volontà di imparare e hanno chiesto mi insegni? Sono disposto a studiare , a lavorare , a comprendere , a perdere, a fare domande, a cadere e a rimettermi in piedi. PERDERE? SI, E' LA PRIMA REGOLA. IMPARARE A PERDERE, AD ACCETTARE LE SCONFITTE. Ma cosa è l'umilta'? Una parola fuori moda. Tutti sanno tutto. E allora c'è da chiedersi perchè se sono tutti scienziati intorno a Voi, perchè siamo in questo stato.... Forse l'umiltà e' innanzitutto non mettere sempre quell'odioso : IO, IO, IO , nelle frasi. Ecco di fronte a questo abbiamo gia' finito. Forse è chiedere per favore mi insegni, ho voglia di imparare, ecco: la voglia, inteso come desiderio, bramosia di imparare. Prima ancora di " accendere" un computer o aprire una piattaforma di Trading ( a meno che non lo si voglia fare come scommessa al casinò) è bene fare un'auto analisi e comprendere un minimo di "filosofia del trading", ancora prima delle noiose formule o dei complicati grafici. La parte difficile è questa; arrivare con la giusta dose di umiltà, di voglia e di impegno. Cosa per niente FACILE.


28 dicembre 2018

Trading. Impariamo ad usare i CFD, ( Contract for difference).
Dopo anni di studi e corsi approfonditi, cercheremo di rendere semplice ciò che semplice non lo è. A partire da questo indicatore, l' Ichimoku, uno dei più complessi al mondo anche se uno dei più antichi; studieremo approfonditamente un vecchio Amore e nel contempo cruccio per le ditte che si occupano di Import Export, alle prese con il cambio USD/YEN, ( e sue previsioni future), studieremo le riminiscenze del carry trade, cioè la pratica speculativa consistente nel prendere a prestito del denaro in paesi con tassi di interesse bassi ( una volta in GIAPPONE), per poi cambiarlo in valuta. Analizzeremo uno dei cross più difficili al mondo, appunto il cross (cambio) USD/YEN, dove la liquidità è pressochè infinita. Dimentichiamo per un attimo la borsa, gli indici, i titoli e pensiamo a tutti i dollari (USD) in circolazione nel mondo ed a tutti gli YEN , per fissare le idee immaginiamo l'Oeano Atlantico e l'Oceano Pacifico che si incontrano e si scontrano, ed una volta prevale un oceano e l'altra volta prevale l'oceano opposto. Navigare fra questi due oceani non deve essere facile, e come sempre bisogna essere attrezzati ( preparati adeguatamente), con una Nave ( un mezzo), che ci permetta di navigare in tranquillità. Se si impara a navigare qui, per fare una metafora, tutto il resto poi diventa semplice. Pubblichiamo qui di seguito l'indicatore Ichimoku con il Cross USD/YEN con time frame orario (1 h ora), e durante i corsi di formazione impareremo ad utilizzare ( per essere più consoni e vicini a questo indicatore) dei termini Non Navali, bensì Aeronautici, la rotta, le nuvole, la traiettoria , la scia passata, le nuvole future ecc. Insomma, tradare sul mercato è un po come Navigare o Volare, ci si muove dentro ad un "Elemento"( l'acqua o l'aria o il mercato) che a sua volta si muove. Prima di partire è quindi necessario studiare, controllare il mezzo con cui ci si sposta, studiare come si muove questo elemento,( cioè questo mercato), tracciare la rotta e poi monitorarla in alcuni punti di ritrovo. ( Checkpoint). A tutti i partecipanti dei nostri Corsi Auguriamo Buona Navigazione o Buon Volo.


21 dicembre 2018

In allegato troviamo una foto dell'indice di borsa Europeo Eurexx 50 Cash, con sullo sfondo, a pieno schermo, l'indicatore Ichimoku Kinko Hyo. Questo sistema di trading e' stato inventato "sorprendentemente" nei lontani anni 1930 circa e pubblicato intorno al 1960, L'inventore Signor Hosoda, parrebbe essere stato pure incarcerato per più anni a causa di questa sua invenzione, derubatagli da una banca. Venne poi rilasciato dopo lunghi anni essendo totalmente innocente. Difficile capire se si tratta di leggenda, essendo a quei tempi periodo di guerra, o realtà. Rimane il fatto che pochissime persone sanno comprendere a fondo e utilizzare correttamente questa strategia. La complessità di questo sistema, utilizzato ai nostri giorni su potenti computer, desta meraviglia se si pensa che è stato ideato quasi un secolo fa, calcolato e disegnato a mano su semplice carta. Ogni commento con questo metodo è veramente inopportuno. O questo sistema lo si sa leggere o non si comprende neppure di cosa si sta parlando. Non per niente il Signor Hosoda era noto come Ichimoku Sanjin, che in lingua giapponese significa " ciò che vede un uomo dalla montagna"